Roma, martedì 11 maggio il ricordo delle vittime del terrorismo



Roma, martedì 11 maggio il ricordo delle vittime del terrorismo

ROMA – Martedì 10 maggio 2011, dalle ore 10, presso Villa Paganini (Via Nomentana, Roma), si terrà una manifestazione in ricordo delle vittime del terrorismo con Walter Veltroni. L’iniziativa, che avrà luogo nel contesto della giornata dedicata alla memoria di tutte le vittime del terrorismo, vede la presenza delle forze politiche e sociali del territorio e della città, i parenti delle vittime e gli studenti, al fine di poter raccogliere testimonianze e promuovere il ricordo delle persone cadute per mano del terrorismo.
Nel dettaglio saranno presenti, tra gli altri, i familiari delle vittime: D’Antona, Calipari, Tarantelli, Bachelet, Occorsio, Carretta, Sammarco, Lina Ghizoni Evangelista (vedova poliziotto detto “Serpico”). E’ prevista la presenza di Walter Veltroni, Giovanni Russo Spena, Marco Miccoli, Roberto Morassut.
I viali di Villa Paganini sono stati intitolati ad alcune delle vittime che i promotori ricorderanno e in quell’occasione verrà piantato un albero che vuole essere un ulteriore simbolo di ricordo e della lotta al terrorismo. Questo gesto simbolico sarà fatto dagli studenti delle scuole, anche per rafforzare ulteriormente la consapevolezza delle giovani generazioni su ciò che è stata la storia recente del nostro Paese.
“Crediamo che anche da questi piccoli eventi e gesti si possano rafforzare le radici della democrazia e della convivenza civile, nei nostri territori, nella nostra città, nel nostro Paese. Troppo spesso le vittime del terrorismo rimangono nell’oblio di un ricordo che è soltanto legato ai familiari e alle cronache – dichiara Fabrizio Di Staso, coordinatore del Partito Democratico del II Municipio. “Noi con questa iniziativa, unitaria e non di parte, vogliamo rendere onore e ricordare questi uomini che hanno pagato il coraggio delle proprie idee e dell’essere servitori dello stato. Sentiamo forte il dovere di ricordare quell’Italia – conclude Di Staso – che deve rimanere viva nei nostri pensieri, coltivando ancor di più oggi i valori democratici e di giustizia che ci hanno lasciato”.
“Vogliamo ripercorrere quegli anni terribili della nostra storia – dichiara Elena Improta, segretario Sez. Anpi del II Municipio Musu/Regard – con la consapevolezza che dal ricordo delle vittime e delle sofferenze di chi è stato privato brutalmente degli affetti più cari, i giovani possano trarre linfa per orientarsi alla realizzazione di un futuro fondato sulla giustizia e sulla legalità”.
All’iniziativa hanno aderito, i sindacati del II municipio, le associazioni: Art.3, Associazione Amuse, Città Democratica, Associazione daSud, Associazione culturale Next Europa progetto Destinazione Roma, Associazione Più Culture, Associazione Psiuchè, Associazione Oltre lo Sguardo, Comitati di Quartiere, Comitato cittadini di Piazza Verdi, Comitato “2 si per l’acqua bene comune”, Comitato per la salvaguardia dei consultori, Associazione Lucy e le altre.

<div class="

Precedente Termoli: per parlare di lavoro Smeriglio (Roma) e Simoncini (Toscana) Successivo L'olio Di Flora di Larino (Cb) s'afferma al Premio Biol