SANNIO/ Arresti nel Beneventano per corruzione negli appalti pubblici



BENEVENTO – Quindici persone sono state arrestate all’alba di stamattina a Benevento e provincia dagli uomini della Guardia di finanza in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del tribunale di Benevento su richiesta della procura locale. Tra gli arrestati figura anche l’ingegnere Giuseppe D’Occhio, sindaco di Telese Terme, comune celebre per ospitare da anni la festa dell’Udeur di Mastella. Il Comune è amministrato dal 7 giugno 2009 da una lista civica. Le accuse sono associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d’asta e truffa nella gestione degli appalti pubblici. In manette sono finiti amministratori pubblici, funzionari comunali e imprenditori del Sannio. Sono stati sequestrati anche beni mobili ed immobili per un valore di due milioni di euro. Al centro dell’attenzione degli inquirenti una serie di appalti pubblici, tra cui anche una scuola.

<div class="

Precedente Smeriglio: "Nasce la sinistra per cambiare l'Italia" Successivo CLIMA/ Da mercoledì arriva il freddo in Italia