Petraroia a Bersani: no a spaccare Pd e Idv



CAMPOBASSO – Questo il testo della lettera che Michele Petraroia (Pd-Molise) ha scritto al segretario nazionale del pd Pierluigi Bersani sabato 20 febbraio sulla frattura in atto tra Pd e Idv nel Molise, alla vigilia delle amministrative. “Manca una settimana alla scadenza per la presentazione delle liste – esordisce Petraroia. “In Molise si vota in alcuni piccoli comuni, a Termoli che è la seconda città della regione e a Montenero di Bisaccia il paese di Antonio Di Pietro. Va evitato il rischio di una divisione incomprensibile, immotivata a politicamente suicida di una divisione tra noi e l’IdV. Se c’è una regione in Italia in cui il partito democratico ha maggiore interesse a costruire una prospettiva insieme all’Italia dei Valori questa è il Molise. Col PD al 12% e l’IdV al 30% è semplicemente folle che noi andiamo da soli o con qualche movimento civico. Nell’unica Assemblea Regionale del PD è stato dato mandato unanime al segretario di costruire un asse strategico con l’IDV, unire tutto il centro-sinistra e aprirsi a forze centriste. Tale indicazione è stata condivisa anche dall’assemblea degli iscritti del Circolo PD di Termoli avanzando formalmente due proposte di candidatura da portare al tavolo unitario con leggera prevalenza di Antonio D’Ambrosio su Filippo Monaco. Assisto con preoccupazione in queste ore alla spaccatura tra l’IdV e il PD a Montenero di Bisaccia e non ci sono avanzamenti per le amministrative di Termoli. Se malauguratamente si dovesse sancire in via definitiva la divisione politica tra l’IDV e il PD con compromissione di ogni possibilità di vittoria, favorendo indirettamente il PDL e rendendo ardua la prospettiva di riunificazione del Centro-Sinistra per i futuri appuntamenti del prossimo anno alla Provincia di Campobasso e alle Regionali, ci ritroveremmo come partito democratico in un angolo. Non essendo in programma riunioni di segreteria o di altri organi di partito non ho strumenti o sedi per offrire un contributo politico teso a evitare un simile disastro. Segnalo a te e alla segreteria nazionale questo rischio politico con l’auspicio che la questione possa essere positivamente risolta – conclude Petraroia”.

<div class="

Precedente Maurizio Santilli al Carnevale molisano Successivo Ecco i "patriarchi", olivi secolari molisani