EVENTI/ Roma, cinema Aquila: “Occhi aperti sull’Ecomafia”



ROMA – Venerdì 4 giugno Legambiente presenterà l’annuale Rapporto Ecomafia (edizione 2010), la pubblicazione che si avvale dei dati delle forze dell’ordine, della Dia, delle procure e delle varie Direzioni distrettuali antimafia. In occasione di questa presentazione Legambiente e Nuovo Cinema Aquila daranno vita ad una Giornata di sensibilizzazione e approfondimento sul tema, dal titolo “Occhi aperti sull’Ecomafia”, che intende mettere insieme tutte le forze sane – istituzioni, associazioni, mondo della cultura – all’insegna della tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.
A partire dalle ore 11.30, infatti, si procederà con la presentazione ufficiale del rapporto, durante la quale si succederanno le testimonianze di personalità come Angelino Alfano (ministro della Giustizia), Stefania Prestigiacomo (ministro dell’Ambiente), Don Luigi Ciotti (presidente Libera), Vittorio Cogliati Dezza (presidente nazionale Legambiente), Pietro Grasso (procuratore nazionale Antimafia), Gaetano Pecorella (presidente Commissione rifiuti), Giuseppe Pisanu (presidente Commissione antimafia), Ermete Realacci (Commissione ambiente, Camera deputati), per citare solo alcuni nomi.
A questo primo incontro faranno seguito nel primo pomeriggio due seminari di approfondimento: uno sul ciclo illegale dei rifiuti, l’altro sul ciclo illegale del cemento. Al termine dei due panel dal linguaggio tecnico degli addetti ai lavori (forze dell’ordine, magistrati, politici) si passerà al mondo della cultura: attraverso un progetto cross-mediale cinema, teatro, letteratura, arte, musica e fumetti racconteranno la criminalità ambientale e la lotta che istituzioni, enti, associazioni, corpi militari e privati cittadini ingaggiano quotidianamente per contrastare una tra le più subdole e devastanti piaghe sociali del nostro Paese. In questa tranche sarà possibile assistere alla proiezione di alcuni capolavori della cinematografia italiana tra le quali spicca quel gioiello di impegno civile che è “Le mani sulla città” di Francesco Rosi, pellicola recuperata grazie all’impegno e alla sensibilità della Cineteca Nazionale, e che inspiegabilmente non è mai stata editata in Italia per il mercato dell’home video, contrariamente a quanto ha fatto, ad esempio, l’americana Criterion nel 2006.
Il Nuovo Cinema Aquila, patrimonio del Comune di Roma – sequestrato alla criminalità organizzata e restituito ai cittadini e alla vita culturale della città in base alla legge 109/1996 sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, e grazie alla mobilitazione di Libera – associazione contro le mafie presieduta da don Luigi Ciotti – si conferma quale la location ideale per una maratona di sensibilizzazione alla tematica della criminalità ambientale: quello che doveva diventare un luogo di arricchimento mafioso, è infatti diventato un centro di inclusione sociale e di produzione culturale, e un luogo dove i giovani sono educati al rispetto della legalità attraverso l’educazione all’audiovisivo e alla multimedialità.
Occhi aperti sull’Ecomafia
Venerdì 4 giugno a partire dalle ore 11.30
La partecipazione all’evento è gratuita, ma è necessario registrarsi contattando la segreteria organizzativa: [email protected], tel. 06 86268372-86268396-86268377.
Programma
Ore 11:30
Presentazione “Ecomafia 2010” – Introduce Sebastiano Venneri. Intervengono: Angelino Alfano (ministro della Giustizia), Luigi Ciotti (presidente Libera), Vittorio Cogliati Dezza (presidente nazionale Legambiente), Pietro Grasso (procuratore nazionale Antimafia), Alfredo Mantovano (sottosegretario all’Interno), Luca Palamara (Associazione nazionale magistrati), Gaetano Pecorella (presidente Commissione rifiuti), Giuseppe Pisanu (presidente Commissione antimafia), Stefania Prestigiacomo (ministro dell’Ambiente), Ermete Realacci (Commissione ambiente, Camera deputati). Modera: Enrico Fontana.
Ore 15:30
Workshop: “Il ciclo illegale dei rifiuti”. Intervengono: Michele Buonomo (Legambiente Campania), Rocco Burdo (Agenzia dogane), Donato Ceglie (magistrato Santa Maria Capua Vetere), Pietro Comba (Istituto superiore di sanità), Vincenzo De Luca (Commissione rifiuti), Francesco Ferrante (senatore Pd), Mimmo Fontana (Legambiente Sicilia), Marco Marchetti (Istituto nazionale geofisica e vulcanologia), Antonio Menga (Comando tutela ambiente carabinieri), Luca Palamara (Associazione nazionale magistrati), Roberto Pennisi (Direzione nazionale antimafia), Maria Cristina Ribera (magistrato Napoli). Modera: Enrico Fontana.
“Il ciclo illegale del cemento”. Intervengono: Ennio Cillo (magistrato Lecce) Aldo De Chiara (magistrato Napoli) Roberto Della Seta (senatore Pd) Toni Mira (giornalista) Giuseppe Persi (Corpo forestale dello Stato) Sandro Polci (Cresme) Luca Ramacci (magistrato Tivoli) Pierpaolo Romani (Avviso pubblico) Valentina Romoli (Legambiente Lazio) Gianni Speranza (sindaco Lamezia Terme). Modera: Sebastiano Venneri.
Ore 18:00
Aperitivo con i prodotti di Libera Terra
Ore 18:30
Incontri d’autore: Cinema e narrativano-Ecomafia
Ore 19:30
Proiezioni, teatro e musica (ingresso al pubblico compreso di consumazione: 5 €). Interviene il regista Enrico Caria
Sala 1 – Ore 20:30
“Vedi Napoli e poi muori” di Enrico Caria
Ore 20:30
“Il giorno della civetta”, riduzione teatrale dell’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia, regia di Fabrizio Catalano Sciascia, con Gaetano Aronica e Roberto Negri
Sala 2 – Ore 21:00
“Fortapàsc” di Marco Risi
Ore 23:00 “Le mani sulla città” di Francesco Rosi
Sala 3 – Ore 21:15
“Biùtiful cauntri” di Esmeralda Calabria/Andrea D’Ambrosio/Peppe Ruggiero
Ore 22:30
“Navi a perdere” di Sandro Patrignanelli, con Carlo Lucarelli
Da mezzanotte
Festa della legalità con Dj e degustazioni.
Negli spazi del cinema sarà allestita “Storie d’arte e di misfatti”, la mostra che racconta sei indagini sull’Archeomafia condotte dai Carabinieri e raccontate a fumetti per Legambiente.

(Pierino Vago)

<div class="

Precedente Convegno a Pescasseroli Successivo Piano-casa: fino al 50% in più