FotoSintesi, la resilienza degli alberi in uno scatto

“FotoSintesi, la resilienza degli alberi in uno scatto”. È il titolo scelto per l’iniziativa che FederlegnoArredo ha lanciato oggi dalla sua pagina Facebook con un video di Giorgio Vacchiano, ricercatore e docente in gestione e pianificazione forestale all’Università Statale di Milano, indicato nel 2018 dalla rivista Nature come uno degli 11 scienziati emergenti nel mondo e autore di “La resilienza del bosco. Storie di foreste che cambiano il pianeta”, uscito per Mondadori nel novembre 2019.

“La resilienza degli alberi – spiega Vacchiano nel video – è quella particolare capacità che hanno alberi e foreste di resistere a eventi avversi che le colpiscono e di adattarsi alle nuove opportunità che si manifestano. Capacità di cui oggi abbiamo un gran bisogno per rispondere efficacemente alle sfide poste dalla crisi climatica”.

Ed è proprio a un anno di distanza dalla tragedia di Vaia e mentre l’Amazzonia e l’Australia vanno a fuoco, che FederlegnoArredo lancia quest’idea per riflettere sull’importanza e la salvaguardia del nostro patrimonio naturale: dal bosco al parco in città, dall’albero alla foresta.

Sarà sufficiente pubblicare sul proprio profilo Facebook una foto che sintetizzi l’idea di resilienza – c’è tempo fino al 4 febbraio 2020 – attraverso scatti che immortalino alberi, piante, boschi e foreste nei contesti più disparati con l’hashtag #FotoSintesi taggando @FederlegnoArredo. Le foto raccolte saranno proiettate giovedì 6 febbraio alle ore 17 presso la sede di FederlegnoArredo, in occasione della presentazione del libro “La Resilienza del bosco”, di Giorgio Vacchiano.

Precedente Raccolti gli articoli di Giulio Busi nella rubrica "Giudaica" Successivo Anche dal Molise appello per la legalità in provincia di Foggia