Il legame con le origini dello stilista Michele Miglionico

Un omaggio alla sua terra d’origine. Il noto stilista Michele Miglionico, nel suggestivo villino di via Bertoloni 2, dove ha aperto la nuova sede romana Banca Generali Private, la prima banca privata di Piazza Affari, in una presentazione intima per un numero selezionatissimo di ospiti ha onorato la Basilicata, regione sempre più trendy, con “Madonne lucane”.

Il couturier ha vestito le modelle con l’alta moda incentrata sulla suggestione del nero, colore simbolo delle figure femminili della tradizione di questo territorio.

Una collezione lavorata quasi esclusivamente in questo colore che mette a fuoco la costruzione e la silhouette dell’abito come prima regola dell’alta moda. Ed anche i dettagli: lane con trame di fibra di ginestra e cardo realizzate da artigiani tessitori lucani, broccati di seta, lurex, organza prodotta con sete riciclate e ricami fatti completamente a mano.

Michele Miglionico, nato a Roma ma legatissimo alle origini lucane, tanto da avere un atelier a Potenza. dalla tradizione popolare ha adottato anche il ri-uso come espressione di continuità; molti degli abiti della collezione sono stati realizzati con tessuti presi da vecchi archivi o magazzini di tessutai con lo scopo di dare una seconda vita ad un tessuto di eccellenza.

L’evento, ideato e organizzato da Stefania Marchetti, si è avvalso della regia di Stefania Coralluzzo, della video produzione di Francesco Sellari, fotografie Carbonelli&Seganti e di Antonio Nasca de La Semicroma per l’audio e luci.

La serata è proseguita con un cocktail dinatoire.

Precedente La Lazio supera l'Inter e la vetta è ormai ad un passo Successivo La mostra del sannita Luigi Mainolfi a Pistoia