Molise, Parco letterario per Francesco Jovine

Il Molise ha il suo Parco letterario e lo si istituisce intitolandolo al narratore, poeta, giornalista molisano Francesco Jovine. Un Parco letterario e del paesaggio che nasce da un’idea condivisa da amministratori locali, privati, associazioni e che vede partner culturale la Regione Molise con la presidenza della Giunta e l’assessorato regionale al Turismo e Cultura.

Un Parco che da subito dopo la sua costituzione ha deciso di esportare al di fuori dei confini regionali la cultura e la mirabile scrittura del letterato molisano. Poco conosciuto in Molise, apprezzatissimo al di fuori dei suoi confini e persino all’estero. Uno studioso belga ne ha fatto addirittura bandiera nella sua Università.

Un parco a misura di territorio che vede coinvolti i Comuni di cui Jovine ne racconta le storie, le bellezze e le genti nel suo “ Viaggio in Molise “. Un Parco che nasce dalla volontà di due amministrazioni quali quelle di Agnone e Guardialfiera, che ha visto l’onore di condivisione di altre amministrazioni quali Filignano, Petrella Tifernina, Guardiaregia, San Giuliano del Sannio, Campodipietra, Provvidenti, Pietracatella, Pietrabbondante, quali comuni fondatori, e che vede altri Comuni condividere il progetto, insieme ad associazioni ed al Centro Studi 2000 “Perrazzelli“ di Guardialfiera. Un lavoro che da subito ha generato condivisione all’esterno con il gemellaggio sottoscritto a Roma con il Parco Archeologico dell’Appia Antica del direttore Simone Quilici.

La presentazione e le intenzioni del “Parco Letterario e del paesaggio“ verranno esposte il 1^ ottobre 2021 a partire dalle ore 17,00 presso l’auditorium Giovannitti (Ex Gil). Ci saranno i componenti della governance del Parco, i sindaci aderenti al progetto, il presidente dell’Associazione dei Parchi letterari d’Italia, Stanislao De Marsanich.

Precedente 150 anni di immigrazioni a Roma Successivo Università del Molise, convegno e master sui territori digitali