Ad Atreju il primo libro di Fabrizio Santori



Nell’ambito di “Atreju”, la festa di Fratelli d’Italia, che si svolgerà a Roma, dal 22 al 24 settembre presso le “Officine Farneto” al Foro Italico, in Via Monti della Farnesina 77 (dibattiti, eventi, iniziative di cultura e solidarietà), sabato 23 settembre, dalle ore 19,30 sarà presentato il libro “Addio Cencelli, come misurare il merito in politica”, scritto da Fabrizio Santori in collaborazione con il giornalista Michele Ruschioni. E’ prevista la partecipazione dello stesso Massimiliano Cencelli, il politico democristiano, oggi 81enne, il cui nome è indissolubilmente legato all’espressione giornalistica “Manuale Cencelli”, che equivale all’assegnazione di ruoli ad esponenti di differenti aree politiche in proporzione al rispettivo peso. La presentazione-anticipazione verrà impreziosita dal giornalista di Libero, Renato Besana e dal deputato di Fdi, Gaetano Nastri. La moderazione del dibattito sarà affidata a Ernesto Rapani, coordinatore regionale calabrese di Fdi.
“Atreju” rappresenta un’occasione di confronto per il centrodestra sia al proprio interno sia con la società civile, le associazioni, i corpi intermedi, gli uomini e le donne della cultura e dell’impresa, della solidarietà e delle professioni.Tra gli altri temi che animeranno la manifestazione non mancheranno l’immigrazione, i rifugiati e le politiche nel Mediterraneo, la sovranità nazionale, i rapporti con l’Europa, l’economia tra crescita e occupazione. Si discuterà anche di cultura, compresa la cultura del merito al centro del libro di Santori, uno dei cavalli di battaglia di Giorgia Meloni.”Atreju rappresenta un momento di identità, ma anche uno spazio di libertà – commenta Sartori. “Occasione per analizzare l’attuale contesto politico, fatto di un centrosinistra balcanizzato e che da anni va offrendo governi e governicchi costruiti nei Palazzi e mai votati dal popolo. Si affronteranno anche le questioni locali, con esponenti politici provenienti dall’intera Penisola, dal Piemonte fino alla Sicilia. Si parlerà anche di Roma, del fallimento a 5 stelle e della mediocrità e dell’inconsistenza dimostrata, oramai palesemente, dalla giunta e dalla maggioranza pentastellata di Virginia Raggi”.Per seguire la festa e il programma di Atreju, si può far riferimento al sito web ww.atreju.tv, oppure seguirlo su tutti i social.

<div class="

Precedente Villa di Paolo Frattura, chiuse indagini preliminari con tre accuse Successivo Inpgi (giornalisti): per i precari salasso contributivo