Lo staff di “Molise, un’altra Storia” vince concorso di Google-Istat



http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Istat.jpg

ROMA – Parte dello staff organizzatore di “Molise, un’altra Storia”, l’evento svoltosi un anno fa a Roma Garbatella, è tra i vincitori dell’importante contest Google-Istat “Data Challenge”. Si tratta di un’iniziativa che ha voluto premiare le migliori app sul riuso dei dati Istat in associazione con ricerche di altra fonte.
Il gruppo di professionisti dell’innovazione, autodenominatosi “Il dato è tratto”, ha presentato un lavoro sulle differenti “appetibilità” dei territori provinciali italiani attraverso dataset misti che permettono l’estrazione e il confronto di informazioni aggiuntive: l’incrocio dei dati è stato supportato dai “big data” e da strumenti grafici d’avanguardia.
Il gruppo è composto dal web developer Tommaso Biondo, dal brand designer Emanuele Cappelli, dal giornalista professionista Giampiero Castellotti e dal graphic designer Enrico Parisio (tra gli ideatori di “Molise, un’altra Storia”), dagli ingegneri Alessio Dragoni e Paolo Starace.
“Il dato è tratto” è stato premiato a Roma dal presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nell’ambito della Quarta giornata italiana della statistica (foto), e a Bologna nell’ambito di “Smart City”.
«La classe non è acqua – ha commentato il designer Enrico Parisio dopo aver saputo la notizia.
Ai vincitori andrà la somma di mille euro.

<div class="

Precedente Dalla Duras a Platone, la casa stimola riflessioni Successivo Land Rover: quello spot è un insulto