Franco Santagata, non c’è più un caro amico



Franco Santagata, non c’è più un caro amico

La scomparsa di Franco Santagata priva Civitanova del Sannio e l’intera comunità regionale di una figura di rara sensibilità sociale impegnata nella valorizzazione del movimento cooperativo, dell’arte e della musica.
Il lavoro di ricerca su Nuccio Fiorda, la sua attività nella promozione della cultura edella cooperazione, ed il suo attaccamento al Molise lo collocano tra le personalità che meglio hanno saputo interpretare quel garbo laborioso, fermo madistinto che è proprio delle genti molisane.
Custodiremo con noi il tratto di una gentilezza che parlava attraverso i movimenti sereni del viso e dei suoi passi, tentando di proseguire il cammino che ha tracciato in anni di impegno appassionato per l’arte, la musica, i giovani ed il lavoro.

Michele Petraroia e l’associazione “Forche Caudine”

<div class="

Precedente Intervista a monsignor Bregantini: "Valorizzare i doni del Molise" Successivo Pettinicchi, quel poeta del dolore che dipingeva con rabbia