Consiglio regionale: per Agnone sicurezza scolastica e viabilità



Consiglio regionale: per Agnone sicurezza scolastica e viabilità

AGNONE (ISERNIA) – Due milioni e mezzo per il polo scolastico di Agnone ed un milione e 300 mila euro per il completamento dei lavori della Fondovalle Verrino.
E’ stata una Giunta regionale importante quella dei giorni scorsi, durante la quale sono stati raggiunti, tra gli altri, due obiettivi fondamentali per Agnone e l’Altissimo Molise: sicurezza scolastica e potenziamento del collegamento viario. I due milioni e mezzo di euro, che rientrano nel programma “Scuole Sicure” intrapreso dalla Giunta regionale per ricostruire gli edifici a rischio sismico, consentiranno la realizzazione di un plesso moderno e funzionale, a risparmio energetico ed in grado di garantire assoluta sicurezza a studenti ed insegnanti. Quello di Agnone è soltanto uno degli istituti che nasceranno grazie al provvedimento regionale. Molti comuni molisani hanno infatti beneficiato di questi finanziamenti e alcuni hanno già inaugurato le nuove strutture. Adesso, il traguardo è vicino anche per Agnone e l’Alto Molise.
Ma nella Giunta, come anticipato, è stato deliberato anche un altro importante stanziamento, ossia l’assestamento finanziario del progetto del secondo lotto della Fondovalle Verrino. L’inaugurazione avrà luogo il prossimo 14 settembre, in leggero ritardo rispetto a quanto inizialmente previsto, perché sono state necessarie alcune modifiche in corso d’opera per migliorare la percorrenza, la sicurezza e l’impatto ambientale.
Complessivamente circa 26 milioni di euro, destinati ad un’infrastruttura che consentirà di raggiungere la cittadina alto molisana in tempi brevi e in maniera agevole. “Ad alcune chiacchiere e farneticazioni, abbiamo risposto con i fatti – ha dichiarato l’assessore Marinelli. Adesso ci concentreremo sul finanziamento del terzo lotto, che consentirà di raggiungere Capracotta, i comuni che affacciano sul Sangro e completerà il collegamento trasversale delle fondovalli Sangro – Trigno – Biferno. Sarà inoltre un naturale svincolo per la futura autostrada del Molise”.

(G.C.)

<div class="

Precedente Massimiliano Smeriglio (Sel): prossime iniziative a Roma Successivo Concorso "Figli di tante patrie". Le seconde generazioni si raccontano