Molise, nasce l’’associazione “ “Amici di Capracotta””



CAPRACOTTA (ISERNIA) – La comunità capracottese si arricchisce di una nuova associazione, gli “Amici di Capracotta”. L’’atto costitutivo è stato sottoscritto dai dieci soci fondatori presso la sala consiliare del municipio di Capracotta. L’’associazione non ha fini di lucro e punta a recuperare, valorizzare e promuovere la “capracottesità”, cioè il senso di appartenenza all’’insieme dei valori, usi e costumi della civiltà capracottese, intesa come strumento di crescita culturale e coesione sociale di tutta la comunità cittadina sparsa in Italia e all’’estero. Subito dopo la firma dello statuto, i soci fondatori hanno eletto i vertici del sodalizio: il presidente Domenico Di Nucci, i vicepresidenti Alfonso Di Sanza, Nicola Di Tanna e Salvatore Santilli, il tesoriere Maurizio Carugno e il segretario Francesco Di Rienzo.
«Voglio ringraziare tutti gli amici capracottesi che, nei mesi scorsi, ci hanno incoraggiato a realizzare questo sogno – afferma Domenico Di Nucci. “Stiamo già lavorando per preparare un fitto programma di iniziative culturali con l’’obiettivo di rilanciare il territorio partendo dalla riscoperta delle nostre radici. Vogliamo condividere questo percorso insieme a tutti gli amici di Capracotta, originari o semplici appassionati della nostra cittadina e a tutte le associazioni ed enti che condividono le nostre idee e le nostre finalità».
Tra gli scopi della neonata associazione ci sono l’’acquisizione del materiale storico sparso tra biblioteche e archivi pubblici e privati, la raccolta e la catalogazione su dvd di foto e filmati degli usi e delle tradizioni locali, la promozione del patrimonio culturale e, soprattutto, la manifestazione di promozione sociale “Eccellenza Capracottese”.
«Sarà una sorta di premio Nobel per i capracottesi che si sono distinti in tutti i campi dell’agire umano nell’anno precedente – aggiunge Di Nucci – nella speranza che la vita e le opere dei premiati possano diventare un modello da imitare per le giovani generazioni».

<div class="

Precedente Roma, "Porta Futuro": i primi tre appuntamenti Successivo Agnone: il programma dell'estate agnonese