Omaggio al paesaggio: in Sicilia il secondo festival



PALERMO – Si svolgerà dal 21 al 29 maggio 2011 in provincia di Palermo il “Filmfestival sul paesaggio”, manifestazione che intende valorizzare i territori come beni comuni da preservare in quanto beni primari tutelati dalla stessa Costituzione (Articolo 9: “La Repubblica… tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”) e, nello stesso tempo, far notare come le persone, i loro volti e le loro storie siano parte integrante ed importante del nostro paesaggio quotidiano.
Il programma prevede, oltre al concorso cinematografico, l’organizzazione di escursioni “Parole e musica in natura” in alcuni dei luoghi più suggestivi del Parco delle Madonie, presentazioni di libri, dibattiti e riflessioni sul paesaggio bene comune da tutelare ed il grande convegno di studi nazionale dal titolo “Rubé e la crisi dell’intellettuale del Novecento”, sulla figura e sul pensiero ancora attuale del polizzano Giuseppe Antonio Borgese, noto critico, letterato e giornalista antifascista della prima metà del novecento.
Il convegno celebra anche i 90 anni dall’uscita del romanzo “Rubé” (19 marzo 1921), opera molto significativa nella storia della narrativa italiana contemporanea e dal sapore quasi profetico, per lo stile e per la trama psicologica di analisi delle contraddizioni morali e della crisi d’identità di un intellettuale.
Tra i principali ospiti e opinionisti, il noto meteorologo Luca Mercalli e la scrittrice Dacia Maraini.
L’orgnaizzazione de Filmfestival è a cura della Fondazione “G. A. Borgese” di Polizzi Generosa che, oltre alle finalità connesse alla valorizzazione della figura e dell’opera di Giuseppe Antonio Borgese, si prefigge anche di “organizzare e gestire eventi culturali attraverso i quali valorizzare e promuovere la realtà locale, anche con interventi che mirano a recuperare, rendere fruibile e gestire patrimoni culturali ed ambientali…”
Nel sito www.madonie.info sono reperibili il bando di concorso della seconda edizione del “Filmfestival sul paesaggio”, la scheda di partecipazione e tutte le informazioni sulle sezioni, sul regolamento e sui premi. Il termine per le iscrizioni è stato fissato al 20 aprile 2011.
Sono previsti premi in denaro per i primi tre classificati di ogni sezione.
Il concorso si articola in due sezioni di partecipazione:
I) “Il paesaggio bene comune da preservare”, aperta a filmati dedicati a luoghi e comunità che esprimano l’universale concetto di diritto alla bellezza che dovrebbe essere insito in ogni essere umano e in ogni paesaggio dovrebbe portare con sé, e a filmati sulle diverse interpretazioni del paesaggio in relazione alla vita.
Possono partecipare filmati di finzione, documentari, docu-film che abbiano una durata massima di 30 minuti e filmati di animazione con una durata massima di 15 minuti
II) “Il volto umano come paesaggio racconta gli incontri” è riservata a filmati che raccontino incontri tra persone, volti umani del nostro paesaggio quotidiano portatori di storie, pensieri e sentimenti ai quali spesso non prestiamo attenzione, magari perché di un’altra etnia o religione, ma che possono essere il punto di partenza per la tracciatura di una nuova geografia umana aperta alla comprensione e alla condivisione.

<div class="

Precedente "Oltre la mostra", lezioni d'arte a Roma Successivo Al Palacavicchi, dal 18 al 20 marzo l'appuntamento con l'hip hop