Le zampogne molisane ospiti di museo polacco



SCAPOLI (ISERNIA) – Su invito del Museo degli Strumenti Musicali di Poznan, una delegazione del Circolo della Zampogna di Scapoli dal 14 al 17 gennaio 2011 sarà in Polonia dove, nelle città di Poznan e Polajewo, dal 2001 si svolgerà un interessante festival dedicato alle cornamuse.
Nell’edizione di quest’anno gli organizzatori hanno voluto inserire la zampogna molisana che sarà rappresentata, in termini musicali, dallo storico gruppo “Il Tratturo” e, per ciò che attiene gli aspetti promozionali e di scambio culturale, dal Circolo della Zampogna la cui attività e la cui esperienza – ormai ultraventennale – sono ritenute un esempio da imitare e un importante punto di riferimento in Italia e all’estero.
In particolare, la dirigenza del Museo di Poznan, con la quale il Circolo intrattiene rapporti già da diversi anni, ha inteso promuovere questo incontro nel contesto del loro festival, sia per approfondire in modo specifico l’esperienza del progetto Leader “Vivere con la Zampogna” – ideato ed attuato dall’Associazione scapolese tra la fine degli anni ’90 e gli inizi del 2000 – sia per discutere su possibili forme di collaborazione futura tra Poznan e Scapoli.
Ciò nello spirito di una sempre maggiore coesione nell’ambito dei programmi d’integrazione culturale promossi dall’Unione Europea nonchè nel più ampio contesto dell’applicazione della Convenzione Unesco presso il cui Comitato per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale il Circolo è stato di recente accreditato tra gli organismi di consulenza aventi fondata competenza nel settore.
Oltre alla delegazione molisana, il festival ospiterà una nutrita rappresentanza di artisti e studiosi provenienti da diverse regioni europee e costituirà pertanto una occasione unica di incontro e di scambio tra musiche, strumenti e culture “zampognare” diverse e simili al tempo stesso.

<div class="

Precedente Comitato nazionale del paesaggio: nasce la sezione molisana Successivo Macchiagodena (Isernia): si rinnova "Io Project"