UNGHIATE/ Canalis: e tu chiamala, se vuoi, “velina”…



ROMA – La favola di Elisabetta Canalis, bellezza mediterranea, e George Clooney, divo da grande schermo, è il manicaretto ideale per l’esercito di starlette che crescono a polvere di stelle e sogni da palcoscenico.
L’ex opinionista sportiva sarda di Italia uno, nonché ex velina lanciata da Striscia la notizia con ricco book fotografico, grazie soprattutto al “buon partito” dell’impeccabile consorte, approda ai primi piani dello star system americano. Se il passato rispondeva al nome di fiction del genere “Carabinieri”, robetta da provincia italiana, l’agognato futuro dietro avveniristiche macchine da presa, in parte segnato dalla serie televisiva a stelle e strisce “Leverage”, includerà anche qualche pellicola probabilmente da girare insieme all’amata dolcemetà George Clooney.
Bimbette che v’arrabbattate tra particine in giro per Roma, cortometraggi consumati nei festival e teatrini di periferia, prendete esempio da una Signora che ha capito tutto dalla vita: altro che giocatori muscolosi e super tatuati, meglio un trenone da prima classe.
Dopo Ginona Lollobrigida, Sofia Loren e Claudia Cardinale, l’Italia mediterranea avrà una nuova ambasciatrice dell’immagine e del fascino. Chissà, però, se pure del talento.

(Pierino Vago – febbraio 2010)

<div class="

Precedente EVENTI/ Martedì a Roma Carlo Jovine e Antonio Saccà Successivo EVENTI/ Weekend di festa ai Castelli Romani