Roma: ucciso per parcheggio conteso



ROMA – Morire per una lite riguardante un parcheggio. È accaduto ieri sera intorno alle 20.30 a Roma, in via Costantino, una traversa di via Cristoforo Colombo all’altezza dell’ex Fiera di Roma. Un uomo di 45 anni è stato accoltellato da un altro automobilista, il quale è scappato subito dopo. Motivo del contendere un parcheggio. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, i due automobilisti, entrambi romani e senza precedenti penali, erano a bordo delle loro auto con le rispettive famiglie. Hanno cominciato a contendersi un parcheggio, poi sono scesi entrambi dalle auto e improvvisamente uno dei due con un coltello in mano, ha inseguito l´altro per una ventina di metri, l´ha colpito due volte ed è fuggito. Secondo alcuni testimoni, l’automobilista che s’è dileguato si trovava in pizzeria poco prima dell’aggressione e viaggiava con una donna e un bambino. L’uomo accoltellato tornava a casa con moglie e figlia, ed è morto subito dopo il ricovero in ospedale.
Roma non è nuova a episodi del genere. Due anni fa cinque uomini furono condannati al carcere tra i 12 e i 17 anni per l’omicidio di Giuseppe Silvestri, imprenditore edile di 42 anni, a cena con tutta la famiglia per festeggiare i quarant’anni della moglie. Venne ucciso a colpi di pistola in via della Magliana dopo una lite per un parcheggio davanti al ristorante “Re per una notte”.

<div class="

Precedente Susanna Agnelli ricoverata al Gemelli Successivo Natale del 21 aprile: Roma torna Urbe