“Vissi d’arte”, spettacolo del molisano Roberto Di Carlo a Larino (Campobasso)

Giovanni Manuel Di Carlo

Al debutto, in prima assoluta, presso il polo fieristico di Larino (Campobasso) il prossimo 9 ottobre alle ore 19, lo spettacolo “Vissi d’arte”.

E’ l’ultima fatica del maestro Roberto Di Carlo, questa volta produttore musicale con un altro lavoro interamente “Made in Molise” volto ad “esportare” al di fuori dei propri confini, tutte le risorse di questa terra. Non è una mera produzione musicale, bensì è un nuovo modo di concepire un necessario ritorno all’ umanesimo e lo fa con “Manifesto progettuale e “ideologico” .

“Vissi d’Arte“ ha una filosofia di fondo che lancia un messaggio: quello di manifestare una giusta e corretta celebrazione della “libertà di essere se stessi”, da veicolare come strumento di educazione e politica sociale, alle nuove generazioni, attraverso uno show coinvolgente che abbraccerà ogni target di pubblico.

Per la prima volta il cast racchiude artisti che si esprimono in tutto il loro talento in generi che vanno dalla grande musica lirica, alla melodia italiana fino ad arrivare a ritmi house music. Contaminazioni musicali con messaggi filantropici proiettati su sfondo video durante le perfomances degli artisti, ben costruiti e adeguati alle nuove forme di comunicazione che i giovani tanto amano.

Il “concept” dello spettacolo, dove l’intera produzione è votata a esaltare, in loco, davvero tutte le risorse di artistiche e umane altrove conosciute e qui non ancora “ben esplorate” è di sicuro interesse. Il cast: Antonella Inno- Soprano (Isernia); Open Art’s Company (Campobasso) con: le coreografie di Ilaria Barone e le ballerine Nicole Panzera (prossima alle Finali di Miss Italia a Salsomaggiore); Francesca Aurisano; Monia Robertucci e, premiata come artista di questa terra: Valeria Pizzuto. Inoltre, forse, non tutti sanno che il fisarmonicista d’Italia e (non solo),: Manuel Petti (artista compositore arrangiatore di casa nostra) Sempre dalla Famiglia Petti, la piccola di casa, ma già grandissima Erika Petti che a Roma è già molto nota. Da Santa Croce di Magliano per il co-fondato Exclusive Production Ita: Pasquale D’Ambrosio Dj Set. Da Larino: Antonio Vizzarri “Un musicista prestato al mondo del video” così si definisce.

E, dulcis in fundo: il “Magico Grisù” che però oggi dice: “da grande farò Il dottore!”. In questo caso ci svela le sue doti al sax per la gioia dei teenager: Giovanni Manuel Di Carlo.

Così il maestro Roberto Di Carlo che dedica questa impresa al figlio Giovanni Manuel, nuovo talento del sax, giovanissimo (soli 15 anni) :

“VISSI D’ARTE, è una ‘sintesi’ a cui sono arrivato alla soglia dei 50 anni. Racchiude molti miei ideali e porta con sé un progetto più ampio: quello della condivisione. Gli artisti del cast, sono talenti affermati in Italia e all’Estero con collaborazioni di estremo valore artistico e professionale e altri, ancora da esplorare, ma certamente, tutti, ancora poco noti nel proprio Molise. Col tempo vorrei “imbarcare” in questa produzione, tutte, davvero tutte, le persone che sentono gli stessi bisogni di grande bellezza. Questo lavoro è dedicato a:

  • mio padre , per i valori identitari che mi ha lasciato.
  • a mio figlio, per tutto ciò che di meraviglioso mi insegna col suo essere sempre se stesso.
  • alla mia compagna che ha sfidato più volte la morte, restando vittoriosa nell’amore e nel dono più grande che ha saputo far crescere, lasciandomi più volte capire quale fosse davvero il senso della vita
  • alla nostra terra, bella, meravigliosa, piena di risorse
  • alla città che mi ospita, che conserva forze intellettuali e speranzose di una ritrovata e dovuta centralità.
  • a tutti i giovani che mi riempiono la vita con la loro purezza e i propri sogni e che ogni giorno ci danno possibilità di esprimerci nel lavoro più bello ed entusiasmante del mondo, dove la responsabilità di avere una “missione” nella vita, è filtrata dalla necessità di capire che

“lo studio è senza fine”(Robert Schuman: Regole di Vita Musicale 68) .

  • ai favolosi artisti del cast, sperando di dar loro la luce che meritano per preparazione, talento e spessore umano: è arrivato il momento che il molise si realizzi per quanto realmente sia forte.
  • ai miei colleghi di lavoro con cui ho sempre sperimentato che è la squadra a vincere.
  • a mia madre e alla tutta la mia famiglia………
  • ai miei maestri e a tutti coloro che hanno fatto in modo di poter capire che “il regalo più bello che si possa fare a qualcuno è credere in lui!”
  • e agli amici sinceri: “gli amici sono i parenti che ti scegli” Mi sento fortunato: ho una grande, grande “famiglia”: mi è stato insegnato che dire “grazie” è la cosa che non dovremmo ma dimenticare. TUTTI ABBIAMO BISOGNO DI TUTTI.

Gli Artisti veri sono anche e soprattutto quelli che lavorano dietro le quinte, senza dei quali nulla sarebbe possibile: con noi sul palco: Pino Di Criscio – Operatore Luci: Lorenzo De Marco- Luci: Giancarlo Di Corpo- Il Fonico Dei Fonici: lo vuole in esclusiva da anni Roberto Re, ma è in questa Produzione Molisana che si riconosce: Uerre-Sound Ugo Ricciotti.

Roberto Di Carlo
Precedente Castel del Giudice (Isernia), nel prossimo weekend all'insegna delle mele Successivo Dal 26 ottobre torna "Il Collegio" su Raidue, studenti per lo più del Nord