ANTONIO CARDARELLI



Nomi celebri

Abbiamo “ricostruito” le biografie di una cinquantina di persone, con origini molisane, che vantano un’ampia e riconosciuta notorietà.
Un elenco, per un territorio ancora sconosciuto qual è il Molise, che risulta importante per rispondere alla classica domanda: “Quali sono i molisani famosi?”.
Si tratta per lo più di personaggi che sono nati e si sono affermati professionalmente al di fuori della propria terra d’origine. Ma con il Molise, il più delle volte, mantengono un rapporto saldo, per quanto poco enfatizzato.


gallery/07_Nomi_celebri/Cardarelli_Antonio.jpg

Antonio Cardarelli nasce nel 1831 a Civitanova del Sannio (Isernia). E’ figlio di un affermato medico.
Compie gli studi presso il seminario di Trivento (Campobasso), consegue la laurea in medicina a Napoli.
I suoi primi studi sono diretti alle patologie infettive. Rinnova i metodi diagnostici rivalutando il ruolo del paziente e ridando spessore alla deontologia professionale. Firma basilari testi scientifici in materia di malattie cardiache, ematiche ed epatiche, si occupa con successo di traumi ortopedici.
Giovanissimo, grazie alle sue straordinarie doti, ottiene la docenza presso l’Università di Napoli.
Diventa anche deputato per diverse legislature nell’allora embrionale Regno d’Italia, aderendo alla corrente politica liberale.
Tra i suoi pazienti più illustri, ricordiamo Benedetto Croce, Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Verdi, ed il sovrano Vittorio Emanuele II.
Celebre per aver diagnosticato a Papa Leone XIII, unico tra i medici interpellati, un cancro alla pleura, basandosi sulla sola lettura dei bollettini medici.
Molti pazienti hanno ricordato come al medico molisano bastasse un’occhiata per individuare un malanno. Di lui scrive Matilde Serao nel “Paese della Cuccagna”: “Tutta la gente lo chiamava, l’invocava, gli tendeva le mani, chiedendo aiuto, assediando il portone, le scale, la sua porta…con la pazienza e la rassegnazione di chi aspetta un salvatore”.
Si ritira dall’insegnamento universitario soltanto nel 1923, all’età di novantadue anni.
Muore a Napoli l’8 gennaio 1927, a novantasei anni. Ancora oggi è intitolato a lui il maggiore ospedale di Napoli, tra i più importanti del Mezzogiorno. Il Molise gli ha dedicato il complesso ospedaliero di Campobasso.

Bibliografia
Di recente la Regione Molise ha pubblicato l’opera omnia di Antonio Cardarelli. Capitolo su Antonio Cardarelli in: Andrea Jelardi, Giuseppe Moscati e la scuola medica sannita, edizioni Realtà Sannita, Benevento, 2004 Cardarelli Antonio, Gli aneurismi dell’aorta,  V. Pasquale, Napoli, 1868 Cardarelli Antonio, Nosografia della pseudo-leucemia splenica (infettiva) dei bambini: memoria letta alla Regia Accademia medico-chirurgica, Napoli, 1890 Cardarelli Antonio, Lezioni sulle malattie del fegato e delle vie biliari dettate nell’Ospedale clinico Gesù e Maria, Napoli, 1890
Cardarelli Antonio, Le malattie nervose e funzionali del cuore, Tipografia dell’unione, Napoli, 1892
Cardarelli Antonio, L’idrotorace destro nelle cardiopatie: sua importanza e patogenesi, Napoli, 1894 Cardarelli Antonio, Sarcoma primitivo della pleura: conferenza clinica, Roma, 1896
Cardarelli Antonio, L’intervento chirurgico nelle grandi dilatazioni di stomaco: lezione clinica (a proposito di un caso di gastrect, Firenze, 1900
Cardarelli Antonio, La ipermegalia splenica con cirrosi epatica (morbo del Banti): lezione (Clinica medica della regia Universita di Napoli, Firenze, 1900
Cardarelli Antonio, Sulla cirrosi malarica del fegato di origine splenica e sulla indicazione della splenectomia nei cronici tumori, Firenze, 1902
Cardarelli Antonio, Ragioni del mio dubbio sulla malattia del Papa Leone XIII, Firenze, 1903 Cardarelli Antonio, Lezioni di patologia e clinica medica dettate dal prof. Antonio Cardarelli, Napoli, 1907
Cardarelli Antonio, Lezioni scelte di Clinica medica (decennio 1907-1916) / raccolte, ordinate e annotate dal dott. Tommaso Senise, Napoli, 1920
Cardarelli Antonio – Lezioni scelte di Clinica medica (decennio 1907-1916) / raccolte, ordinate e annotate dal dott. Tommaso Senise, Napoli, 1921
Cardarelli Antonio, Lezioni scelte di Clinica medica (decennio 1907-1916) / raccolte, ordinate e annotate dal prof. Tommaso Senise, Napoli, 1922
Cardarelli Antonio, 1: Malattie dell’apparecchio respiratorio, dell’apparecchio cardio-vascolare, del sangue e degli organi emo-linfo, Napoli, 1921
Cardarelli Antonio, 2: Malattie dell’esofago, dello stomaco, del fegato e delle vie biliari, del peritoneo, tumori addominali diversi, Napoli, 1921
Cardarelli Antonio, 3: Malattie del sistema nervoso, a cura di Tommaso Senise, Napoli, 1922
Cardarelli Antonio, 4: Malattie dell’apparecchio respiratorio, dell’apparecchio cardiovascolare, del sangue e degli organi emolinfopoietici, Napoli, 1921
Cardarelli Antonio, 5: Malattie del sistema ghiandolare, dell’aorta, dell’apparato digerente, del sistema nervoso, Napoli, 1928 

(Giampiero Castellotti)

© Forche Caudine – Vietata la riproduzione

 
Precedente ALBERTO BONUCCI Successivo CELESTINO V