Il titolo del quotidiano Il Manifesto: “Il Molise corre verso il baratro”

“Quasi 400 morti di Covid (su 300.000 abitanti), contagi in continua crescita, terapie intensive piene al 67% contro una media nazionale del 31%. E record italiano per l’indice Rt: 1.66% all’ultima rilevazione della settimana scorsa. Il Molise corre veloce verso il baratro e, alla già gravissima situazione sanitaria, si aggiunge anche il caos che sta investendo il commissario ad acta Angelo Giustini, indagato dalla procura di Campobasso per abuso e omissione di atti d’ufficio”.

Inizia così l’articolo a firma di Mario Di Vito pubblicato sul quotidiano Il Manifesto. In particolare il pezzo si sofferma sulla vicenda di Giustini, 68 anni, generale della Guardia di finanza in pensione, commissario dal 2018, cioè da quando si decise che quel ruolo non poteva più coincidere con quello del presidente della Regione.

“In Regione il clima è rovente – si legge ancora nel pezzo.”La richiesta di rimuovere il commissario trova sponde sia nella maggioranza sia tra i banchi dell’opposizione, e Pd e M5s, con toni durissimi, accusano la giunta di non essere capace di decidere alcunché. Il presidente Toma per ora tentenna e non si sbilancia più di tanto, ma è facile che a strettissimo giro farà la sua mossa. Senza più nessuno a difenderlo, nemmeno chi l’ha messo lì, Giustini pagherà per tutti”.

Precedente Casanova (Lega) interviene sulla ferrovia Termoli-Lesina Successivo Interrogazione presentata da LeU sulla situazione del Molise