Vicenza: va in scena il teatro molisano



VICENZA – Ancora una volta un testo teatrale molisano piace agli addetti ai lavori di un Festival che si svolge fuori i confini regionali. Non è una novità per le “Targhe Alterne”, piccola associazione culturale di Gildone (Campobasso) che è riuscita dal 2008 ad oggi ad allestire e portare in scena, anche fuori dal Molise, tre spettacoli originali allestiti in autoproduzione (“Tutta colpa del Purgatorio”, “La sposa perplessa”, “Donne in quota”) e che sta per debuttare con il quarto (“Donne in crisi”).
Non è una novità neanche per Palma Spina, autrice e regista delle suddette opere, ben contenta che la sua “Tutta colpa del Purgatorio” sia stata selezionata dalla giuria della V edizione del Trofeo Grotta Azzurra, che si svolgerà presso il Teatro Comunale di Orgiano, in provincia di Vicenza il 29 ottobre.
Dopo essere stato rappresentato anche in Puglia, Campania, Lazio ed Emilia-Romagna, il testo della Spina sbarca ora in Veneto.
Solo cinque le compagnie in tutta Italia selezionate dai giurati, fra le centinaia che avevano inviato il video del proprio spettacolo, solo cinque le regioni rappresentate: Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio e Molise appunto. Il criterio di scelta, fanno sapere gli organizzatori, si è basato su giudizi qualitativi della messa in scena, della recitazione, dell’allestimento tecnico e della varietà dei temi proposti.
“Tutta colpa del Purgatorio” andrà in scena presso il Teatro Comunale di Orgiano (VI) sabato 29 ottobre e bisognerà attendere la fine della rassegna per sapere se è riuscito addirittura a meritare il premio finale. Ma non pensano a un simile risultato gli attori della compagnia molisana, già soddisfatti di aver superato una selezione durissima, determinati a puntare sulla professionalità con cui affrontano ogni volta un palcoscenico, benché non facciano questo di professione. Palma Spina, autrice, regista e interprete femminile dello spettacolo, è affiancata da ottimi compagni di scena, gli attori Francesco Vitale e Michele Di Cillo e dal musicista Giorgio Lombardi, tutti molisani. La soddisfazione per la trasferta vicentina ripaga la compagnia della scelta di fare teatro “di qualità” senza l’aiuto di fondi pubblici o di sponsor, con le sole risorse del pubblico pagante che ha sempre sostenuto l’offerta delle Targhe Alterne, in Molise come fuori.
Per i molisani che non hanno ancora visto “Tutta colpa del Purgatorio” (già vincitore in passato di due premi all’allestimento e alla recitazione), ci sono due date da non perdere in regione, presso il Teatro del Loto di Ferrazzano (Campobasso) sabato 5 alle ore 21.00 e domenica 6 novembre alle ore 17.30. I biglietti sono acquistabili in prevendita presso la Copisteria “Punto Copia”, piazza Cuoco 27 (di fronte la stazione) ore 10-13 e 17-20, o presso il teatro la sera stessa degli spettacoli. Vi aspettano numerosi.
Per ulteriori informazioni: [email protected]

<div class="

Precedente Elezioni del Molise: sorprese dal riconteggio Successivo ELEZIONI IN MOLISE: ELETTI MARINELLI (PDL) E PETRAROIA (PD)