Coro di no per le trivellazioni al largo della costa molisana



ROMA – No alle trivellazioni petrolifere al largo della costa molisana. Ad opporsi non sono soltanto i diretti interessati, cioè molti residenti delle isole Tremiti e di Termoli, ma congiuntamente numerosi amministratori di Molise, Puglia e Abruzzo.
Le trivellazioni petrolifere in mare dovrebbero essere effettuate dalla società Petrolceltic Italia al largo della costa molisana, nelle acque delle Isole Tremiti (Foggia).
La netta opposizione è frutto di una riunione svoltasi a Peschici (Foggia), promossa dal sindaco del centro pugliese Domenico Vecera. Ha visto la partecipazione dell’intera amministrazione comunale del paese, dell’assessore comunale all’ambiente di Termoli (Campobasso) Luigi Leone, della collega di Vasto (Chieti) Anna Suriani, di amministratori e consiglieri della Regione Puglia, dell’ex sindaco delle Tremiti Giuseppe Calabrese e dall’attuale commissario prefettizio Carmela Palombo.
Nel corso dell’incontro sono stati fissati i criteri politici e amministrativi cui fare riferimento, per un’azione volta ad evitare le perforazioni nella fascia adriatica antistante le tre regioni.
L’impegno da parte di tutti i partecipanti è stato quello di sensibilizzare al massimo le istituzioni regionali, al fine di portare a Roma un protocollo efficace, finalizzato a evitare le installazioni di piattaforme che costituirebbero un grave danno, non solo al patrimonio ambientale, ma soprattutto all’economia della costa che si regge sul turismo e sulla pesca.
Nel suo intervento, l’assessore Leone, oltre a essere solidale con la posizione unanime di tutte le rappresentanze, ha messo l’accento sull’importanza strategica di Termoli quale cerniera tra le Regioni di Abruzzo e Puglia e porta di accesso sia per le isole Tremiti sia per il Gargano.
L’assessore Leone ha ribadito la totale contrarietà dell’amministrazione comunale di Termoli anche alla realizzazione di un parco eolico off-shore, il quale rappresenterebbe comunque una grave minaccia per il litorale termolese e molisano.

<div class="

Precedente Finanziamenti per la microimpresa tramite Invitalia (ex Ig) Successivo Roma, conferenza culturale: alla scoperta del Sodoma