Immigrati a Manduria (Taranto): dimissioni di sindaco e sottosegretario



ROMA – Doppie dimissioni “pugliesi” dopo la notizia che una prima nave passeggeri trasferirà oltre 1.400 immigrati da Lampedusa a Taranto, e poi a Manduria.
A dimettersi è il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, che nei giorni scorsi proprio nel consiglio comunale di Manduria aveva annunciato, su indicazione del ministro Maroni, che la tendopoli avrebbe ospitato 1.500 immigrati irregolari. Con lui si dimette anche Paolo Tommasino, sindaco Pdl di Manduria, che ha consegnato la lettera con le dimissioni proprio al sottosegretario (dimissionario) Mantovano. Tommasino era a Roma per incontrare il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, per discutere dei problemi legati alla presenza sul territorio della tendopoli per immigrati. La vicenda degli immigrati nordafricani rischia di avere altre ripercussioni nelle prossime ore.

<div class="

Precedente Regione Molise a Roma: incontro su Fondo sociale europeo Successivo Eolico selvaggio: la Rete continua la battaglia