Eolico: il Tar Molise “salva” Vastogirardi



VASTOGIRARDI (ISERNIA) – Con la Sentenza di merito numero 54/2011 il Tar del Molise ha confermato il provvedimento di tutela emesso dalla Direzione regionale del ministero dei Beni culturali a salvaguardia dell’altopiano di Vastogirardi, ritenendo infondato il ricorso della ditta Ipotenusa s.r.l. difesa dagli avvocati Vincenzo Colalillo e Alfredo Ricci.
La tutela del paesaggio è sancita dall’articolo 9 della Costituzione e il ministero dei Beni culturali ha il dovere di intervenire con proprio parere nel procedimento di rilascio dell’autorizzazione prevista dal decreto legge 387/2003.
Se le aree interessate da impianti eolici sono sottoposte a vincolo ambientale o sono già sature di centrali, pale o campi fotovoltaici, non si può procedere per legge a installare in modo selvaggio altri impianti impattanti.
Il Molise non è una pattumiera e non intende diventare il ricettacolo di rifiuti, pale, turbogas e centrale nucleare semplicemente perché c’è una classe politica silenziosa e passiva.
“Resta un mistero di come sia possibile che l’avvocato Vincenzo Colalillo riesca contemporaneamente ad essere il consulente legale della Regione Molise e l’avvocato delle imprese eoliche – si chiedono i promotori del comitato per la salvaguardia del paesaggio contro l’eolico selvaggio. E aggiunge: “Quando interviene ai seminari pubblici sulle fonti rinnovabili e quando offre la propria assistenza legale al Presidente della Regione, quale garanzia di imparzialità offre?”.
La Rete delle 136 associazioni e comitati contro i rifiuti extra-regionali e l’eolico selvaggio in Molise, che comprende anche l’associazione “Forche Caudine” di Roma, si oppone alla devastazione del territorio, sollecita la Giunta regionale a costituirsi innanzi alla Corte Costituzionale in difesa della legge 23 del 23 dicembre 2010, chiede la revoca della concessione rilasciata alla Essebiesse Power s.r.l. per l’installazione di 16 pale eoliche sul Crinale della Castagna nei pressi del sito archeologico di Saepinum-Altilia e il recepimento delle Linee Guida Nazionali sulle Fonti Rinnovabili.
Nel corso dell’assemblea che si terrà questa sera alle ore 19.30 presso l’Agriturismo Cassetta a San Giuliano del Sannio saranno definite le iniziative di mobilitazione che la Rete dei Comitati continuerà a sostenere in difesa del Molise.  

<div class="

Precedente "Camminare con gusto", proposte nel Parco d'Abruzzo Successivo "La fine è il mio inizio", il nuovo film di Elio Germano