Roma, mostra sulla sostenibilità di Gabriella Di Trani al Pigneto



Roma, mostra sulla sostenibilità di Gabriella Di Trani al Pigneto

ROMA – A conclusione del 2010, proclamato Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale, è partito il progetto “Il Prossimo mio”, un ciclo di sei mostre realizzato con il contributo della Provincia di Roma, in cui otto artisti sono stati invitati ad esprimersi con la propria arte sugli 8 Obiettivi di Sviluppo del Millennio, per gridare l’urgenza di una comune presa di coscienza e di responsabilità verso il prossimo che è mio e l’altro che mi è prossimo.
Artefice del progetto, la Galleria Whitecubealpigneto che, traendo ispirazione da Malevich, mette a disposizione il proprio spazio: un quadrato bianco e uno sfondo bianco che si lasciano modellare di volta in volta dall’opera dell’artista.
Quarta mostra del ciclo è “Chiaro scuro”, progetto artistico con cui l’artista Gabriella Di Trani invita a riflettere sul settimo Obiettivo di Sviluppo del Millennio: assicurare la sostenibilità ambientale. Il testo critico è di Sguardo Contemporaneo. Media partner dell’inziativa sono Radio Popolare Roma e MarteLive.
Artista eclettica, che utilizza di volta in volta i più diversi mezzi espressivi per dare forza alla propria opera – dalla pittura alla grafica, alle performance, alle installazioni – Gabriella Di Trani presenterà una installazione in cui pinguini ed altri elementi del mondo vegetale occuperanno lo spazio della Galleria, assieme a sacchi della spazzatura. I pinguini bianchi, a significare la purezza e la freschezza dell’elemento naturale, di ciò che è bene; i sacchetti neri, a simboleggiare la continua minaccia perpetrata dall’uomo all’ecosistema, ciò che è male, ciò che danneggia l’ambiente e le sue creature, incluso l’uomo.
Il bene e il male, il bianco e il nero, il chiarore e l’oscurità: un gioco di contrasti e conflitti, che sempre abita l’animo umano e la storia, in cerca di una composizione, una soluzione o, quanto meno, un equilibrio.
L’opera si completa con disegni e dipinti sul tema, con la proiezione di luci colorate ed una musica che evoca i suoni della natura.
«Gabriella Di Trani vuole ricreare nella Galleria un mondo altro, in cui il pubblico possa entrare e da cui possa lasciarsi emozionare. È un’artista di alto profilo, che espone da oltre 30 anni in Italia e all’estero, mostrando una straordinaria capacità di interpretare molteplici forme espressive e rinnovarsi di continuo, pervenendo alla dimensione virtuale che costituisce oggi l’ultima avanguardia – dichiara Rossella Alessandrucci, direttrice artistica della Galleria Whitecubealpigneto e ideatrice del ciclo di mostre “Il ProssimoMio” – Siamo davvero onorati di ospitare nella nostra Galleria un’artista che si è fatta apprezzare in contesti significativi come la Biennale Multimediale di Londra, la Biennale Multimediale di Istanbul e, ripetutamente, alla Biennale di Venezia».
________________
Dove:
Galleria Whitecubealpigneto – Roma, via Braccio da Montone 93
Durata della mostra: dal 3 marzo al 1° aprile 2011
Orario di visita: dal martedì al venerdì ore 18.00/20.30 (o su appuntamento, tel. 334 2906204) – ingresso libero
Per maggiori informazioni: cell: 328-0533657 – E-mail: [email protected]

<div class="

Precedente Roma, "Campi di grano a Paestum" mostra a palazzo Valentini Successivo Roma, festa della donna alla Galleria d'arte moderna