Come sono andate le elezioni nei paesi della provincia di Isernia



ISERNIA – Breve panoramica sui risultati della tornata elettorale di domenica 15 e lunedì 16 maggio per il rinnovo di alcune amministrazioni comunali in provincia di Isernia.
Numerosi i sindaci riconfermati. Tra questi, a Macchiagodena, Angelo Iapaolo, assessore alla Provincia di Isernia per il centrodestra con un bel po’ di deleghe: cultura, pubblica istruzione, formazione e lavoro, sport, molisani nel mondo, protezione civile. Iapaolo ha ottenuto un ottimo 62,61% contro lo sfidante Giuseppe Notte, che si è fermato a quota 37,4%.
A conservare la poltrona di sindaco ci sono anche Domenico di Cicco a Castel San Vincenzo, riconfermato con il 60,9% dei voti contro Carmine D’Agostino e Miriam Gasbarro; Pasquale Sarao a Carpinone, con il 56,1% contro altre due liste, e Claudio Biondi a Cantalupo nel Sannio, premiato con un voto plebiscitario del 76% contro Giovanna Conte e Vincenzo Lombardozzi.
Grande affermazione per Roberto Calabrese, confermato a Forlì del Sannio con l’86,1% contro Rosanna Ficco al 13,9%
Grande affermazione a Conca Casale per Luciano Bucci (71,8%) contro Daniele Ciuffi (27%) e Fabio Di Muccio (1,1%).
Ottima percentuale di vittoria (66,3%) anche per Ido De Vincenzi a Pesche.
Più sofferte le altre affermazioni.
A Pizzone, il sindaco donna Letizia Di Iorio s’impone con il 54,3% contro il 45,7% di Nicola Mollichelli. Finalmente un po’ di “quote rosa” nei nostri paesi.
A Roccamandolfi Giacomo Lombardi ce la fa con il 56% contro Mario D’Angelo, fermo al 44%.
A San Pietro Avellana arriva primo Francesco Lombardi con il 48,8%, secondo è Peppino Carlini con il 45%, terzo Guido Trozzi con il 6,2%
Unico paese, tra quelli presi in esame, che ha visto una battaglia al fotofinish è Colli a Volturno, dove Giovanni Francesco Visco s’impone con il 50,6% contro il 49,4% di Giovanni Leva.
Per i Comuni di Agnone, Bagnoli del Trigno e Capracotta, considerata la folta comunità a Roma, rimandiamo ad articoli specifici nell’home page di “Forche Caudine”.

<div class="

Precedente Salute, è il kiwi il Re degli antiossidanti Successivo Sindaco a Bagnoli del Trigno: il ritorno di Angelo Camele